Smettono di pescare il figlio quindi due mesi prima del previsto a causa della mancanza di catture

01/11/2021

 

La situazione riguarda più di venti barche, la maggior parte delle quali provenienti dalla costa di Girona

La direzione generale della politica marittima e della pesca sostenibile ha interrotto la pesca solo due mesi prima della fine prevista della campagna di quest'anno. Il motivo: la scarsa cattura di questa specie in tutta la costa catalana. La decisione riguarda più di venti pescherecci - la maggior parte delle regioni di Girona - ed è stata presa in accordo con il settore della pesca. Pochi giorni fa, infatti, è stato ritirato il permesso speciale per questa pesca regolamentata a tre navi censite per “espressa” richiesta degli ormeggi stessi a seguito della “drastica” riduzione delle catture, al punto da non avere alcun e, quindi, "rendere insostenibile la manutenzione".

La pesca della lingua e della lingua in Catalogna è soggetta a un piano di cogestione che cerca di garantirne la pesca attraverso un sistema di regolamentazione. Il piano stabilisce una stagione di chiusura e un periodo di pesca, che ogni anno va dal 1° marzo al 15 dicembre (nel caso del sonso) e dal 16 dicembre al 30 aprile (per la lingua). La Direzione Generale della Pesca rinnova ogni anno i permessi di pesca speciali per i pescherecci inclusi nel censimento specifico di tale modalità e fissa i contingenti da cui prendere le decisioni.

In particolare, stabilisce che se non viene raggiunto il 75% della quota, questa sarà ridotta della metà il mese successivo e che, se non viene raggiunto quel 50%, la pesca verrà chiusa il mese successivo. La carenza di sonso si era già accorta l'anno scorso, spiegano dal settore. Tanto che il 1 marzo - proprio quando doveva iniziare la campagna di pesca - il Comitato di Cogestione della Modalità Sonsera (CCMS), composto anche dal settore e dalla comunità scientifica, ha deciso di estendere il periodo di divieto al attende i campionamenti e le rilevazioni per garantire una presenza sufficiente di questa specie per poter iniziare la stagione "con garanzie".

Il periodo di chiusura è stato prorogato fino al 29 marzo e, due mesi dopo la fine della campagna di quest'anno, la pesca di questa specie è stata interrotta per mancanza di catture. Il 19 ottobre, infatti, la direzione ha già ritirato il permesso speciale a tre degli oltre venti pescherecci ad esso dedicati a causa del calo delle catture. A chiederlo sono stati gli ormeggi stessi.

Nella delibera della Generalitat si precisa che "una volta confrontata la quota attesa con la quota raggiunta negli ultimi 30 giorni, si è verificato che il successo è solo del 42,5% della quota attesa" e che con l'analisi degli ultimi 15 giorni, la percentuale di successo raggiunge solo il 18,1% rispetto alla quota prevista. Cifre che non consentono di continuare a pescare questa specie. Il manager della confraternita Blanes, Xavier Domènech, assicura però che questa situazione non è nuova. "Abbiamo avuto anni molto buoni, come nel 2018, ma era già successo nel 2016", spiega. Il manager della confraternita Blanes attribuisce la situazione a molteplici fattori.

Tra questi, la tempesta Gloria, ma anche il cambiamento climatico. "Dobbiamo tenere presente che si tratta di una specie che si trova molto vicino alla costa ed è molto più esposta a tutti questi fattori", precisa il manager. Domènech, infatti, ammette che forse questi episodi saranno sempre più ricorrenti e che non spetta solo al settore della pesca ribaltare la situazione. "Tutti devono fare delle cose", insiste.

Da Estartit a Badalona

Il regolamento della pesca sonso ha un censimento di 23 navi che vanno dal porto di l'Estartit a Badalona. Tuttavia, la maggior parte è concentrata nelle regioni di Girona con Blanes come la popolazione più colpita. Ecco sette pescherecci che hanno questo permesso e che ora, o saranno impegnati nella pesca della canna o di altri attrezzi minori, oppure dovranno interrompere direttamente la loro attività perché si sono specializzati in questa modalità.

 

 

Fonte: www.emporda.info